Da Netflix alla realtà è un attimo. La scienza non smette mai di stupire.
Locandina Della Puntata Bianco Natale

Ebbene si, quella che una volta era una puntata di una serie TV , ora è ufficialmente realtà. E non sto parlando di una serie a caso, ma parlo della blasonata e famosissima serie distopica BLACK MIRROR, distribuita dal colosso dello streaming Netflix e prodotta dalla britannica Endemol.

La fiction vuole essere uno sguardo su un possibile prossimo futuro, dove i problemi di oggi e le tecnologie di domani si incontrano per dar vita ad un cocktail terribile e affascinante allo stesso tempo. Alcune delle vicende narrate sono più verosimili di quello che siamo indotti a pensare in qualità di fruitori. Tuttavia siamo arrivati all’inevitabile momento… una delle puntate è prossima all’essere realtà.

Illustrazione di Elena Amonti

Lo speciale natalizio, che in Italia è stato distribuito nell’ottobre 2015 si intitolava Bianco Natale.

L’episodio si divide in tre blocchi narrativi: passato,  passato-presente e un misto presente-futuro. La puntata è sezionata da capitoli che non fanno altro che accrescere il climax della vicenda. Ad ogni capitolo corrisponde un diverso protagonista. Un ragazzo in cerca dell’amore, una donna schiava di se stessa, un assassino pentito. Tuttavia c’è un legame tra le tre storyline, ed è Matt. Un uomo dalla doppia vita e dalla moralità dubbia. Matt è la guida, il guru che però porta i tre personaggi ad autodistruggersi più o meno direttamente.

Matt

Nella puntata “Bianco Natale” non esiste più umanità, non esiste più la moralità e l’empatia con il prossimo. Ma la cosa più importante di tutte e che ci siamo, e che siamo arrivati alla situazione dell’ultima e forse reale vittima. Joe, il cui subconscio è costretto a vivere interi anni in una manciata di secondi, andando a confessare, a raccontare ciò che ha fatto. La scienza si sta portando avanti e sta studiando dei metodi per indurre il cervello in uno stato di trance in cui il tempo(decenni) scorre (in relazione al quantitativo di sostanza) mentre per il detenuto (fisico) passeranno una manciata di ore se non minuti. Insomma, ormai stiamo per diventare il povero Joe.

Marwan Chaibi
Direttore. Classe 2002. Sono Maturando in Chimica Materiali e Biotecnologie, ma amo la lettura e la scrittura, autori preferiti King e Poe. Scrivo anche per ScuolaZoo (il diario del Maturando) e sono anche Hero e RIS (Rappresentante di Istituto). Sono volontario di Crocerossa e come avrete ben capito non sono uno che se ne sta con le mani in mano. Sono un po' un reporter di guerra, ma in tempo di pace, sempre pronto a sondare l'insondabile per farlo emergere con ironia e dinamicità.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + 20 =

More in Società