Il 15 giugno 2021 è ritornato in auge uno dei servizi più esclusivi e affascinanti del secolo scorso e di quello ancora precedente: il treno di lusso, una prima classe esclusiva con un design elegante, un personale dedicato per offrire i servizi luxury con una ristorazione curata da grandi chef. 

Il “’turismo lento” nasce con il fine dichiarato di raggiungere luoghi caratteristici e suggestivi sparsi per tutta la penisola, e adesso, o per meglio dire a gennaio del 2023 prenderà il nome di “Treno della dolce vita”. 

Ci saranno 10 percorsi differenti studiati per raggiungere alcune delle perle del territorio italiano da Milano a Cortina attraverso la via del Brennero e le vie dell’Amarone; da Milano a Portofino passando per i vigneti del Monferrato e la patria del tartufo; da Roma a Tarquinia passando per la Val d’Orcia e la via Tirrenica; dalla Città Eterna a Matera, attraverso la Transiberiana d’Italia e la ferrovia del Gargano; da Palermo a Trapani lungo la costa occidentale della Sicilia; da Palermo a Messina nella Sicilia da bere tra cantine e degustazioni.

Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia afferma: “un progetto perfetto che unisce le forze e coniuga tradizione e innovazione “.

“Viaggiare in treno per visitare l’Italia da Nord a Sud significa scegliere un mezzo sicuro ed ecosostenibile, tutelando l’ambiente e riscoprendo i luoghi più affascinanti, nascosti e inconsueti della Penisola”, dice Luigi Corradi, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Trenitalia. “Il Treno della Dolce Vita è un progetto che va proprio in questa direzione, portando sulle rotaie una nuova forma di turismo slow di lusso, per valorizzare le bellezze del nostro Paese, dalle grandi città d’arte alla piccola provincia”.

Saranno interessate dal fenomeno 128 città, sparse in 14 regioni. I percorsi saranno comprensivi di 1, 2 o 3 notti con tratte riservate e servizi di terra in location esclusive, da Nord a Sud lungo la Penisola.

Marwan Chaibi
Direttore. Classe 2002. Sono Maturando in Chimica Materiali e Biotecnologie, ma amo la lettura e la scrittura, autori preferiti King e Poe. Scrivo anche per ScuolaZoo (il diario del Maturando) e sono anche Hero e RIS (Rappresentante di Istituto). Sono volontario di Crocerossa e come avrete ben capito non sono uno che se ne sta con le mani in mano. Sono un po' un reporter di guerra, ma in tempo di pace, sempre pronto a sondare l'insondabile per farlo emergere con ironia e dinamicità.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 11 =

More in Società